Approccio metodologico

MASSERIE PODOLICHE di De Trana Luigi, capofila curerà i rapporti con l’Amministrazione Regionale per tutte le fasi di attuazione del progetto, coordinerà il partenariato, lo sviluppo delle singole azioni e le attività di disseminazione. Presso il capofila verranno effettuate le attività inerenti la produzione di biotriturato (gestione, logistica, tempistica, valutazione dei costi economici ed ambientali).

UNISA-DIFARMA (Prof. G. Celano) sarà responsabile degli aspetti tecnico-scientifici del progetto. Il partner coordinerà in sinergia con le imprese ed il CREA-ZA le attività inerenti il trasferimento delle innovazioni di processo nei diversi segmenti esaminati. Attività specifica del partner sarà la valutazione della sostenibilità della produzione ed uso degli scarti dell’utilizzazione forestale. Supporto scientifico durante la disseminazione e divulgazione dei risultati.

CREA–ZA, partner con specifici compiti, curerà gli aspetti legati all’utilizzazione agronomica del compost in campo presse le aziende agricole Iasi Agrizoo e Az Agr Saluzzi e la valutazione dei servizi ecosistemici conseguenti.
MARCIELLO RAFFAELE, partner con specifici compiti, coordinerà azioni di logistica in sinergia con il responsabile tecnico scientifico e il capofila del progetto. Verranno effettuate le attività inerenti la produzione delle diverse tipologie di biotriturato (gestione, logistica, tempistica, valutazione dei costi economici ed ambientali).

IASI AGRIZOO, partner con specifici compiti presso il quale si adopereranno le azioni di trasferimento dell'innovazione.  Coordinerà le attività di realizzazione dell’impianto di compostaggio e procederà alla produzione del compost con le diverse tipologie di biotriturato proveniente dalle aziende forestali e separato solido delle deiezioni bovine, alla distribuzione in campo del compost in sinergia con il partenariato scientifico.

AZ. AGR. SALUZZI SALVATORE, partner con specifici compiti presso il quale si adopereranno le azioni di trasferimento dell'innovazione. Coordinerà le attività di realizzazione dell’impianto di compostaggio e procederà alla produzione del compost con le diverse tipologie di biotriturato proveniente dalle aziende forestali e scarti dell’attività olivicolo-olearia, alla distribuzione negli oliveti e seminativi del compost in sinergia con il partenariato scientifico.

APOFRUIT ITALIA, partner con specifici compiti presso il quale si adopereranno le azioni di trasferimento dell'innovazione. Coordinerà le attività di produzione e uso di estratto dei compost prodotti dai partner. La distribuzione degli estratti avverrà in frutteti e orti, in sinergia con il partenariato scientifico.

IMG_20150221_091959592
IMG_20160523_122831348
Altamura impianto gen2
IASI_3d 2
IMG_20170209_172120

PSR Basilicata 2014-2020. Bando Misura 16
Sottomisura 16.2 - "Sostegno a progetti pilota e allo sviluppo
di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie"